I Concerti per tastiera di Händel

Seconda parte, di Giuseppe Clericetti

Non è facile orientarsi nella complessa e disordinata produzione di Händel, viste le edizioni spesso non autorizzate o addirittura pirata, e la frequente presenza di musica riutilizzata in circostanze diverse. Nel nostro meraviglioso “Paese dei barocchi” cerchiamo di far ordine nella selva di composizioni costituita dai sedici Concerti per strumento a tastiera e orchestra rimastici, pubblicati in quattro raccolte diverse. Incontriamo momenti di grande intensità, di bellezza, di improvvisazione, destinati soprattutto all’organo, ma non solamente.