I madrigali polifonici di Michelangelo Rossi

di Giuseppe Clericetti

Michelangelo Rossi, d’origine genovese, perlopiù residente a Roma, è oggi poco conosciuto: sono soprattutto i clavicembalisti e gli organisti a interessarsi alle sue raccolte per tastiere, bizzarre e sperimentali. Rossi fu tuttavia anche compositore di musica vocale: si sono conservati 32 madrigali a 5 voci, molti su testi di Battista Guarini. In essi troviamo le caratteristiche degli ultimi madrigali di Gesualdo: cromatismi, modulazioni audaci, dissonanze portate alle estreme conseguenze.