(nadir vassena)

Rosa, il caso Vercesi

Liberamente ispirato a “La vera storia di Rosa Vercesi e della sua amica Vittoria" di Guido Ceronetti

SCENA APERTA
In estate… non c’è un giorno senza fiction

 

Rosa, il caso Vercesi di Fabrizio Rosso/Nadir Vassena

Liberamente ispirato a “La vera storia di Rosa Vercesi e della sua amica Vittoria" di Guido Ceronetti

 

con Anahì Traversi e le voci di Moira Albertalli, Antonio Ballerio e Fabrizio Rosso

Adattamento e regia Fabrizio Rosso

Adattamento radiofonico Anahì Traversi

Musica e sonorizzazione Nadir Vassena

In una rovente notte d’estate, il 18 agosto 1930 due donne percorrono a piedi un elegante viale alberato di Torino, ignare di ciò che sta per accadere. Sono Rosa Vercesi e Vittoria Nicolotti. A notte fonda qualcuno sente delle urla provenire dall’appartamento all’ultimo piano del n.52, poi il silenzio... La cronaca e il rapporto di polizia parlano di un omicidio avvenuto quella notte. Per i giudici sarà premeditazione e furto: ergastolo. Tutto il resto, gli affari che si intrecciano ad una storia d’amore fra le due, la notte di sesso, che a Vittoria piaceva violento, il probabile uso di cocaina, sono cancellati, rimossi, sono bisbiglio di popolo. Complice di tutto questo è la stessa assassina, Rosa, che per vergogna preferisce beccarsi un ergastolo per futili motivi, piuttosto che ammettere lo scandalo del delitto passionale. Un pendolo magico segue il loro destino. Dal passato emergono visioni oscillanti, immagini distorte, dettagli ingranditi, parole sognate, spettri sonori di vecchie canzoni…

Brani Brani in onda Knotty Pine - Zoot Sims Ore 20:41