Croazia, terra d’incanto e di confini (3./3)

di Michela Daghini e Dubravko Pusek

Al confine tra Occidente e Oriente, per centinaia d'anni baluardo cristiano dell'Europa la Croazia è un luogo ricco di romantiche fortezze medievali, di santuari da pellegrinaggio e castelli.
Il fiume arriva in Croazia a Batina (comune di Draž) un porto fluviale situato al crocevia tra Croazia, Ungheria e Serbia e funge da confine naturale tra Croazia e Serbia. La principale città croata situata sul Danubio è Vukovar, che ha sofferto gravi danni durante la guerra contro la Serbia.
Ed è proprio a Vukovar che andremo con Dubravko Pusek e con lo scrittore croato Pavao Pavlicic, nativo di Vukovar e oggi insegnante all’Università di Zagabria, tra gli autori più rinomati e prolifici del giallo croato e autore di alcuni memorabili libri che hanno come protagonista proprio la sua città.
Ospite in diretta di questa puntata è Predrag Matvejevic, professore ordinario di slavistica all’Università La Sapienza di Roma e autore del fortunato Breviario Mediterraneo e del più recente Pane nostro, entrambi editi da Garzanti. Nato a Mostar nel 1932 e naturalizzato italiano è uno dei massimi esperti di questioni balcaniche.