La vitalità dell'italiano, i pronomi relativi e quel bel fiore… del Radiobolario

Con Antonio Bolzani

martedì 12/12/17 13:00
Dante Alighieri La vitalità dell'italiano, i pronomi relativi e quel bel fiore… del Radiobolari 12.12.17

Come sta l’italiano in Svizzera? È minacciato e ha bisogno di essere difeso? Come si misura lo stato di salute e la vitalità di una lingua? Che cosa è l’indice di vitalità e a che cosa serve? Ne parliamo nella consulenza linguistica, durante la quale riprendiamo gli spunti, i commenti e le domande che ci avete inviato e ridiamo uno sguardo ai pronomi che sono le parti variabili del discorso che sostituiscono i nomi. Il pronome si distingue in pronome personale, possessivo, dimostrativo, relativo e indefinito. Oggi fari puntati sui pronomi relativi che sostituiscono un nome o altra parte del discorso mettendo in relazione due diverse proposizioni. Tra i pronomi di cui ci occupiamo oggi spiccano il “che”, “il quale”, “cui”, “chi” e “chiunque”. Nel “Radiobolario” approfondiamo tre parole: “filosofo”, “finire” e “fiore”.

Ospiti:
Gerry Mottis
, docente di italiano alle Scuole Medie di Roveredo Grigioni e scrittore
Matteo Casoni, collaboratore dell’Osservatorio linguistico della Svizzera italiana
Prof. Giuseppe Patota, docente di Linguistica italiana presso l’Università di Siena-Arezzo, accademico corrispondente della Crusca e socio corrispondente dell’Accademia dell’Arcadia

Osservatorio linguistico della Svizzera italiana

Storie: Qui Marco Blaser

Seguici con
Correlati
Altre puntate