Il nuoto pinnato e le panchine gialle (1./3)

Con Elisa Manca e Sarah Tognola, conduce Isabella Visetti

  • Scarica puntata
  • Condividi
  • a A

Il 17 e 18 settembre a Fiesch (Vallese) si terrà la prima competizione nazionale di mermaiding, uno sport ancora poco conosciuto, che consiste nel nuoto subacqueo con l'uso di una pinna, simulando il movimento di una sirena. In apnea, ci si muove e si eseguono coreografie, unendo la grazia del movimento e la difficoltà dello sforzo fisico in privazione di ossigeno. In cosa consiste questa attività sportiva, quali le difficoltà nella sua pratica nelle piscine e quali le possibilità di crescita lo chiediamo a Liam Attivissimo, rappresentante della Svizzera Italiana per l'evento.
A cura di Elisa Manca

Quale immagine, parola, ricordo evoca la panchina? Troppo spesso è vuota, oppure occupata da una sola persona. La campagna di sensibilizzazione e informazione, “Come stai?”  creata dall’Ufficio dell’igiene pubblica dei Grigioni con l’appoggio della Fondazione Pro mente Sana e delle associazioni dei medici e degli psichiatri svizzere, promuove le relazioni in nome di una qualità di vita sana e più ricca. In 31 villaggi dei Grigioni sono infatti state posate una o più panchine gialle per invitare chi passa a sedersi, prendersi il tempo anche per una sana chiacchierata con il vicino di panchina. Ne parliamo con Emma Broggini, studentessa al Politecnico di Zurigo e membra dell’associazione “Z Mouvement”: un progetto di giovani per giovani e giovani adulti che mira a rompere il ciclo dello stigma e del silenzio legato alla malattia mentale in Svizzera.
A cura di Sarah Tognola