Torniamo con i piedi per terra… Anzi, dentro la Terra

Con Nicola Colotti

giovedì 30/05/19 11:05
Bedretto Underground Laboratory for Geoenergies” del Politecnico di Zurigo Torniamo con i piedi per terra… Anzi, dentro la Terra, 30.05.19

Dopo aver rievocato la storica impresa che ha portato i primi essere umani sulla Luna nel luglio del 1969, delle cui ricadute tecnologiche beneficiamo ancora oggi siano esse legate alle nanotecnologie, ai telefonini o ai satelliti che ci permettono di monitorare lo stato di salute della nostra Terra, è bene appunto tornare con i piedi ben piantati sul nostro pianeta. Proprio perché le attuali tecnologie satellitari ci consentono non soltanto di analizzare lo stato della superficie del nostro pianeta ma anche di osservarne il sottosuolo. Osservazioni che vengono poi utilizzate dai geologi per capire come la nostra Terra, oltre ad essere un ecosistema popolato di vita e di delicati equilibri fisici e chimici è anche una grande fonte di energia che si trasmette dalle sue viscere. Per conoscere ed eventualmente sfruttare questa risorsa a vantaggio dell’umanità bisogna capire cosa succede sotto la superficie terrestre quanta energia è racchiusa a decine, centinaia di km di profondità. La geotermia è una delle risorse energetiche possibili per il futuro in cui le energie rinnovabili diventeranno sempre più importanti. Anche per questo il Politecnico di Zurigo ha creato un laboratorio dentro la montagna in Val Bedretto in una galleria di ventilazione dismessa della Matterhorn-Gotthard-Bahn che presenta condizioni ideali per studiare l’energia della Terra e analizzare gli effetti di Terremoti indotti dalle attività umane. Se l’umanità deve ancora comprendere esattamente come si trasforma la superficie terrestre a causa della nostra presenza “invasiva” ancora molto si può studiare di quanto avviene sotto questa superficie usando la moderna scienza geologica che ci insegna a guardare il pianeta Terra come un “organismo” dinamico di cui noi siamo soltanto ospiti temporanei, per di più tra gli ultimi arrivati.

Ospiti:
Silvio Seno, direttore dell’Istituto scienze della Terra della SUPSI
Alba Zappone, responsabile progetto Mt Terri per il Servzio sismologico svizzero presso il Dipartimento Scienze della terra l’ETH di Zurigo

Centro svizzero di competenza per la ricerca energetica (SCCER)

Guarda che luna!

Seguici con
Altre puntate