Le spiagge da sogno nel cinema e nella musica

a cura di Elizabeth Camozzi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
 
 

Un viaggio fantastico, a caccia di suggestive distese di sabbia e di paesaggi balneari per stimolare la fantasia, nella speranza che in un momento così difficile come quello che stiamo vivendo data l'emergenza coronavirus, la ricchezza della natura, ma anche delle storie raccontate sul grande schermo o in musica, possano portare un minimo conforto.

In un frangente in cui siamo chiamati a rimanere a casa per diminuire la diffusione del virus, viaggiare sembra qualcosa di lontano, qualcosa che, tuttavia, nessuno può impedirci di sognare o di immaginare.

Un aiuto proviene indubbiamente dal mondo del cinema o della musica, arti che ci fanno muovere per luoghi suggestivi, rispettivamente ad occhi aperti e ad occhi chiusi.

1. Hawaii, Stati Uniti: Da qui all'eternità, di Fred Zinnemann (1953) - pellicola cinematografica

2. Messico: La notte dell'iguana, di John Huston (1964) - pellicola cinematografica

3. California e Hawaii: Point break - Punto di rottura, di Kathryn Bigelow (1991) - pellicola cinematografica

4. Capoverde: Sodade, della Diva a piedi nudi Cesària Èvora (1992) - brano musicale

5. Normandia - Francia: Pauline alla spiaggia, di Éric Rohmer (1993) - pellicola cinematografica