(© 2016 SUPSI)

L'approccio psiconcologico in pediatria

In diretta da Manno, con Elena Caresani

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
 

Si sta svolgendo a Manno una giornata formativa sulle specificità della psiconcologia in ambito piediatrico e la Squadra esterna è sul posto per incontrare relatori e partecipanti.

Per comprendere di cosa si tratta, riportiamo il testo pubblicato sul sito del Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale della SUPSI che ne è l’organizzatore.

La malattia oncologica pediatrica presenta un’incidenza molto inferiore a quella dell’adulto e le probabilità di guarigione, sono sovente buone. I trattamenti intensivi, l’incertezza prognostica e la complessità insita nella fase evolutiva del giovane paziente, costituiscono un percorso di cura impegnativo.

Nel paziente, nei famigliari e nel personale curante possono innescarsi reazioni emotive complesse e difficili da gestire. Il prendersi cura dei giovani, a dipendenza dalla loro età, dalla fase di malattia e dalla prognosi, richiede al team curante una spiccata attitudine di condivisione e flessibilità terapeutica, nel rispetto delle risorse e delle fragilità personali e famigliari.