Orlandi e Scanavin dopo una rete in gara-2 di finale
Orlandi e Scanavin dopo una rete in gara-2 di finale (Ti-Press)

Biasca, con il cuore verso un sogno

Il Roller Club rivierasco pronto per le decisive sfide di finale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un'intera comunità, quella di Biasca, sogna il primo titolo nazionale di roller hockey, un sogno ripartito da qualche settimana dopo che lo scorso anno era sfumato a soli 4" dall'avverarsi. Sull'1-1 (sconfitta in trasferta e successo casalingo) dopo le prime due sfide della finale, questa stagione disputata al meglio dei cinque incontri, i rivieraschi per poter portare a casa il trofeo dovranno fare l'impresa di andare a vincere almeno una volta sull'ostica pista del Diessbach.

Ci teniamo davvero molto a ottenere un risultato positivo in casa loro Alberto Orlandi

L'impegno di giovedì nel Canton Berna è fondamentale al punto che l'allenatore-giocatore Alberto Orlandi si sta focalizzando solo su quello: "Sto cercando di puntare a un risultato positivo, di spingere i ragazzi a fare un'ottima partita. All'appuntamento di sabato ci penserò da venerdì mattina".

Abbiamo un sogno nel cuore, ma siamo anche molto sereni Gianni Totti

Pur con la speranza di un risultato che sarebbe storico, il presidente del club Gianni Totti rimane con i piedi per terra: "Affrontiamo queste partite con serenità e fiducia, sperando nel meglio ma anche sapendo che si è lavorato molto bene su tutti i fronti e che un'eventuale sconfitta non sarebbe un dramma".

 
Condividi