Mario Motta in festa
Mario Motta in festa (Ti-Press)

I Dragoni luganesi calano il tris

Grandi momenti di sport ticinese: 20 aprile 2013

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

di Piergiorgio Giambonini

La Pallavolo Lugano al maschile vive il suo periodo d'oro all'inizio dello scorso decennio: finale di Coppa nel 2010 (battuti dal Losanna), finale dei playoff nel 2012 (persa contro lo Chênois, con l'allenatore Johann Verstappen da poco subentrato da Roberto Tietz) e poi - con Mario Motta saldamente alla guida - tre titoli consecutivi nel 2013 (con tanto di doppietta in Coppa contro l'Amriswil e successo anche nella Supercoppa!), 2014 (con altra finale di Coppa, stavolta persa contro il Näfels) e 2015. Il tutto corredato da belle soddisfazioni pure sulla scena internazionale: su tutte la vittoria sui turchi del Galatasaray nell'andata degli ottavi di finale della Coppa CEV nel gennaio del 2013.

Tre titoli uno in fila all'altro, dunque, per il club del presidente Davide Enderlin: il 20 aprile del 2013 il Lugano si laurea per la prima volta campione svizzero in gara-4 sul campo dell'Amriswil (già battuto un mese e mezzo prima nella finale di Coppa), quindi gli altri due titoli vengono festeggiati al Palamondo di Cadempino, il 12 aprile del 2014 il bis in gara-3 contro lo Schönenwerd e il 19 aprile del 2015 la tripletta in gara-5 (dopo due vittorie esterne a testa!) contro il LUC Losanna. Poi, di lì ad appena un anno, la licenza rifiutata, l'esclusione dal massimo campionato e l'amaro capolinea: ma questa è un'altra (brutta) storia…

 
Condividi