Il calcio, speranza di vita per tantissimi ragazzi che sognano un futuro migliore
Il calcio, speranza di vita per tantissimi ragazzi che sognano un futuro migliore (Keystone)

In Africa alla ricerca dei nuovi Messi

Consigli di lettura: Fuori casa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

di Giacomo Moccetti

Non è facile giudicare un calciatore guardandolo giocare per pochi minuti. Non è semplice capire se un ragazzino ha le qualità giuste per fare strada nel calcio osservandolo per un breve periodo. Ed è ancora più difficile se il ragazzino in questione gioca scalzo, su un campo sterrato, magari con un pallone sgonfio. Josep Colomer, responsabile del progetto Football Dreams, deve farsi bastare pochi minuti per intuire se davanti a sé ha una possibile futura stella del calcio o meno. Per conto dell’Aspire Academy di Doha (Qatar), Colomer ha infatti il compito di trovare i talenti emergenti dell’Africa Subsahariana, compito che lo ha portato a visionare milioni di ragazzini in pochi anni. Non è facile per Colomer scovare i ragazzini giusti, ma non è facile neppure per i ragazzini che vengono scelti essere all’altezza della chiamata. Per inseguire il sogno del calcio europeo devono lasciare tutto, terra e famiglia, e puntare solo sul pallone. Fuori casa di Sebastian Abbott racconta la caccia ai talenti africani, la costruzione delle future stelle del calcio finanziata dal Qatar, e le storie di coloro che vedono nel calcio l’unica speranza della propria vita.

Consigliato a chi: vuol farsi un viaggio fra i campi sterrati dell’Africa.

Sebastian Abbott, Fuori casa. L’Africa, il Qatar e la costruzione delle stelle del calcio, Luiss University Press 2019, 254 pp.

 
Condividi