Altri sport

L'orgogliosa scalata di Murat Pelit

Solo Lara Gut ha battuto lo sciatore sport andicap

  • 3 novembre 2015, 00:42
  • 7 giugno 2023, 14:33
La top five 2015

Sorridente e orgoglioso con gli altri premiati

  • Ti-Press

Sprizzava gioia e orgoglio da tutti pori Murat Pelit pochi minuti dopo il termine della serata che ha designato Lara Gut ancora una volta miglior sportiva ticinese dell'anno. Lo sciatore sport andicap si è piazzato secondo, a una manciata di voti da una delle migliori interpreti di questo sport tra i normodotati: "È una grandissima soddisfazione. Bello, grazie a tutti, non posso che ringraziare chi ha creduto in me".

Un riconoscimento per il 33enne di Stabio che lo ricompensa per il suo impegno in campo sportivo ma non solo: "Qualcuno mi sta seguendo. Sto muovendo le acque. Vuol dire che sto lavorando bene in tutti sensi, sia a livello sportivo che di comunicazione. Vedere una persona come me arrivare seconda a un evento così importante, può dare il la ad altri disabili per dirsi che anche loro possono farcela".

"Proverò a rubare qualche piccolo segreto al mio nuovo allenatore Mauro Pini, che ha già lavorato pure con Lara Gut, per batterla il prossimo anno"

Murat Pelit

"Sono un suo grande tifoso, aver perso contro di lei in questa votazione è un onore ancor più grande, perché vuol dire che i ticinesi mi vogliono bene come a lei", ha dichiarato Pelit, galvanizzato da questo sostegno per attaccare con maggior grinta la nuova stagione.

L'intervista di Luca Steens a Murat Pelit (02.11.2015)

RSI Altri sport 03.11.2015, 00:27

Ti potrebbe interessare