Con la medaglia ad Eindhoven nel 2008
Con la medaglia ad Eindhoven nel 2008 (Keystone)

L'ultimo oro di Flavia Rigamonti

Grandi momenti di sport ticinese: 23 marzo 2008

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

di Piergiorgio Giambonini

Il 2008 segna per Flavia Rigamonti, classe 1981, il capolinea di una carriera sportiva ai vertici mondiali. Tra il 1996 e quel 2008 la nuotatrice ticinese, specialista delle lunghe distanze, si mette al collo ben 18 medaglie a livello internazionale: tre volte d'argento nei 1500m ai Mondiali (Fukuoka 2001, Montréal 2005 e Melbourne 2007, quando diventa la prima europea a scendere sotto i 16 minuti), tre volte di bronzo negli 800m ai Mondiali in vasca corta (Hong Kong 1999, Atene 2000 e Mosca 2002), due titoli europei negli 800m (Helsinki 2000) e 1500m (Eindhoven 2008) e altri tre in vasca corta negli 800m, più 3 argenti e un bronzo continentali sempre in vasca corta, e - infine - tre Olimpiadi (miglior piazzamento un ottimo 4o posto negli 800m a Sydney 2000).

Il 2008 è dunque il capolinea di questo fantastico percorso: il 23 marzo "Fly", all'epoca 27enne, si laurea a Eindhoven (Olanda) campionessa europea dei 1500m, poi a fine agosto - al rientro dalle Olimpiadi di Pechino - annuncia il suo ritiro e si trasferisce definitivamente negli USA, dove "Fly" vive e lavora tuttora.

 
Condividi