Tutta la gioia della 23enne elvetica
Tutta la gioia della 23enne elvetica (Keystone)

Mamié d'oro e Djakovic d'argento a Roma

Agli Europei di nuoto sono arrivate altre due medaglie rossocrociate

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo l'argento conquistato da Noè Ponti sono arrivate altre due medaglie elvetiche agli Europei di Roma. Lisa Mamié ha infatti conquistato l'oro nella finale dei 200m rana, diventando la prima elvetica dopo Flavia Rigamonti a salire sul gradino più alto del podio nella rassegna continentale. La 23enne, che aveva già firmato il secondo tempo nelle semifinali, si è riconfermata nell'ultimo atto nuotando in 2'23''27  e mettendo in bacheca la seconda medaglia continentale dopo l'argento di Budapest 2020 nella stessa disciplina.

In campo maschile invece Antonio Djakovic è arrivato secondo nella finale dei 200m stile libero dietro a David Popovici fresco di record del mondo nei 100m. Il 19enne rossocrociato, che in semifinale aveva firmato il nuovo record svizzero (1'45''32), all'ultimo atto ha nuotato in 1'45''60 portandosi a casa la sua prima medaglia europea. Sale così a tre il bottino di medaglie raccolto dalla Svizzera a Roma.

Per quanto riguarda le altre finali della serata Louise Hansson ha dominato nei 100m delfino femminili, mentre nei 50m dorso maschili ha trionfato il greco Apostolos Christou. Nei 1500m stile libero femminili si è laureata campionessa europea l'italiana Simona Quadarella, ed infine nella staffetta mista 4x100m stile libero ha vinto la squadra francese.

 
 
 
 
Condividi