Bronzo alle Olimpiadi di Tokyo
Bronzo alle Olimpiadi di Tokyo (Keystone)

Nikita Ducarroz non riesce a ripetersi

L'elvetica 5a nella BMX freestyle, zona medaglie lontana sia nel ciclismo che nel triathlon

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Non è riuscita a farsi il regalo che si aspettava nel giorno del suo compleanno Nikita Ducarroz. La seconda giornata di competizioni a Monaco di Baviera si è aperta con la finale femminile della BMX freestyle, dove la campionessa europea in carica non è stata in grado di difendere il titolo conquistato lo scorso anno. Caduta a pochi secondi dallo scadere nella prima manche, la 26enne non è riuscita a migliorare il suo punteggio nemmeno nel secondo tentativo perdendo l'equilibrio durante un'acrobazia e consegnando così lo scettro agli European Championships alla 16enne ceca Iveta Miculycova, capace di incantare la giuria ottenendo 80 punti.

Pista, Svizzera quinta nell'inseguimento

Reduce dall'argento conquistato nell'inseguimento a squadre l'anno scorso agli Europei casalinghi di ciclismo su pista, la Svizzera a Monaco non è riuscita a salire nuovamente sul podio. Claudio Imhof, Simon Vitzthum, Alex Vogel e Valère Thiébaud hanno dovuto accontentarsi del quinto posto finale. L'oro è andato alla Francia, mentre ad imporsi nella gara femminile è stata la Germania.

Nel triathlon Derron crolla nel finale, sesto posto

Nella gara femminile di triathlon sulla distanza olimpica Julie Derron ha chiuso in 6a posizione. La 25enne zurighese, campionessa in carica, nel percorso attorno all'Olympiaberg ha fermato il cronometro in 1h53'10", a 1' esatto di distanza dalla medaglia d'oro Non Stanford (Gran Bretagna). Staccate le altre due rossocrociate in gara: 21esima Cathia Schär (+4'53") e 34esima Nora Gmür (+7'37").

Gmelin e Gasch alzano bandiera bianca

Diminuiscono le possibilità di conquistare una medaglia per la Svizzera nel canottaggio. Jeannine Gmelin, campionessa in carica nello skiff e tra le pretendenti al titolo, si è dovuta infatti ritirare dopo essere risultata positiva al COVID-19. È terminata invece la stagione per Loïc Gasch. Il rossocrociato ha infatti preso la decisione di fermarsi a causa dei persistenti problemi alla caviglia che lo perseguitavano già a Eugene. A marzo il 27enne si era messo al collo la medaglia d'argento ai Campionati mondiali indoor di Belgrado nel salto in alto.

 
 
Condividi