Il 18enne locarnese
Il 18enne locarnese (Keystone)

Noè Ponti polverizza un altro personale

L'ottimo tempo sui 200m farfalla non basta per la finale, avanti invece Mamié

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Continua il grande momento di forma di Noè Ponti, che agli Europei in vasca corta di Glasgow ha polverizzato un altro personale. Nelle eliminatorie dei 200m delfino il locarnese ha chiuso in 1'54"01, otto decimi in meno del proprio primato (1'55"81), mancando per 9 centesimi il record svizzero di Jérémy Desplanches. Il 18enne ha ottenuto il 10o miglior tempo, piazzandosi nono vista l'eliminazione del terzo russo e fallendo l'accesso alla finale per 23 centesimi. Dal canto suo Lisa Mamié si è qualificata nei 200m rana, nuotando in 2'22"70, 8o crono assoluto delle batterie, mentre vincendo uno spareggio Nina Kost ha staccato il biglietto per le semifinali dei 50m stile libero.

Staffetta da record

Il ticinese ha poi partecipato anche alla staffetta 4x50m mista, che ha fatto segnare un nuovo record svizzero con il tempo di 1'34"93. Il primato precedente del 2017, sempre con Ponti, era di 1'35"42.

Condividi