Pronto per l'atto conclusivo
Pronto per l'atto conclusivo (Imago)

Ponti agevolmente in finale nei 100m delfino

Mityukov sfiora la prima medaglia elvetica agli Europei di nuoto di Roma

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Forte del miglior crono delle batterie, come da pronostico Noè Ponti ha agevolmente raggiunto la finale dei 100m delfino (in programma domani alle 18 e in diretta su RSI LA2 e in streaming) agli Europei di nuoto in corso a Roma. Il ticinese, inserito nella stessa batteria di Kristof Milak, si è qualificato per l'atto finale con il secondo tempo generale (51"16). L'unico a battere il 21enne del Gambarogno è stato proprio il campione mondiale in carica, che dal canto suo ha nuotato le due vasche in 51"01. Guardando i tempi, per domenica si prospetta una finale a due, con Ponti alla caccia del più favorito ungherese.

L'altro rossocrociato impegnato nel pomeriggio nella piscina del Foro Italico era Roman Mityukov. Fresco del record elvetico e del miglior tempo delle qualificazioni, il 22enne ginevrino non è riuscito a confermarsi nella finale dei 200m dorso e si è dovuto accontentare di uno sconfortante quarto posto (con il podio a 30 centesimi) alle spalle di Yohann Ndoye Brouard, Benedek Kovacs e Luke Greenbank.

 
 
 
Condividi