Con il suo pupillo
Con il suo pupillo (Ti-Press)

"Proveremo a centrare una finale olimpica"

Massimo Meloni, coach di Noè Ponti, svela gli obiettivi del nuotatore ticinese

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Reduce da una giornata incredibile a Rotterdam, in cui ha stracciato il record svizzero dei 100m farfalla e ottenuto il pass per Tokyo 2020, Noè Ponti sogna in grande. Con lui, il suo allenatore Massimo Meloni: "Il 51"15 nuotato da Noè è un tempo che sarebbe valso il bronzo agli ultimi Mondiali. Può arrivare molto lontano, considerando che ci sono ancora ampi margini di miglioramento. Proveremo a centrare una finale olimpica la prossima estate a Tokyo".

Mi aspettavo un buon tempo, ma non che andasse così forte Massimo Meloni

Il tecnico italiano di Swiss Swimming racconta il duro lavoro che sta alla base dell'esplosione del talento ticinese: "Con me ha iniziato a nuotare molto di più, a fare più chilometri. Lo scorso maggio abbiamo anche cambiato preparatore atletico. Parecchi accorgimenti negli ultimi due anni gli hanno permesso di intraprendere una crescita esponenziale".

Noè è tra i pochissimi atleti, tra cui Michael Phelps, ad aver nuotato così velocemente i secondi 50m Massimo Meloni
 
 
Condividi