Altri sport

Swiss Olympic mantiene la propria posizione

Per il Consiglio esecutivo russi e bielorussi devono essere esclusi dalle competizioni

  • 29 marzo 2023, 13:19
  • 24 giugno 2023, 06:06
  • SPORT
Swiss Olympic

Il presidente Jürg Stahl, a destra

  • Keystone

In risposta a una prima apertura del CIO, comunicata nella giornata di ieri, il Consiglio esecutivo di Swiss Olympic ha confermato la propria posizione, secondo la quale gli atleti russi e bielorussi devono continuare ad essere esclusi dalle competizioni. Inoltre, l'organo svizzero presieduto da Jürg Stahl continua a chiedere che i funzionari dei due paesi non possano esercitare ruoli a livello internazionale. Questa posizione è sostenuta anche dalla commissione degli atleti. Atleti i quali, insieme alle varie federazioni, saranno liberi di decidere se partecipare o meno a competizioni, alle quali prendono parte russi o bielorussi.

Nel frattempo, sempre su questa questione, il Cremlino ha fatto sapere che continuerà a difendere gli interessi dei propri atleti, mantenedo uno stretto contatto con il CIO. "Esigiamo condizioni uguali per i rappresentanti di tutti i paesi e non misure discriminatorie", ha affermato il presidente del Comitato olimpico russo Stanislas Pozdniakov.

Swiss Olympic, l'intervista a Roger Schnegg (Info Notte Sport 29.03.2023)

RSI Altri sport 29.03.2023, 23:28

Ti potrebbe interessare