A caccia di un'impresa
A caccia di un'impresa (freshfocus)

"Devi pensare un possesso alla volta"

Coach Casalini spiega alla Svizzera come rimontare i 20 punti all'Islanda

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Per vincere il girone di prequalificazione e mantenere vivo il sogno di EuroBasket 2021 la Svizzera non ha alternative: deve battere con almeno 20 punti di scarto l'Islanda questa sera (diretta su LA2 e streaming dalle 19h00) a Montreux nell'ultima partita del Gruppo H. Ma come si compie un'impresa del genere? Lo abbiamo chiesto a coach Franco Casalini, assistente di Dan Peterson all'Olimpia Milano in una delle più grandi rimonte di sempre viste su un parquet (-31 contro l'Aris Salonicco nella Coppa dei Campioni 1986-87).

"Dopo l'apnea del primo tempo - ricorda coach Casalini, conosciuto in Ticino per aver vinto due volte la Coppa Svizzera con il Vacallo a fine anni Novanta - siamo entrati in spogliatoio ed eravamo avanti solo di 7 punti. Ma come ne mancano ancora 24... non ce la faremo mai! Se pensi a quello ti cadono le braccia e non ce la fai. Devi pensare all'azione che ti aspetta, una dopo l'altra e se sei più bravo vinci perché il basket non mente mai".

Capela? Il centro è importante ma non è più così fondamentale, gran parte del gioco oggi passa dalle mani degli esterni Coach Franco Casalini
 
 

 

Condividi