Niente miracolo
Niente miracolo (Keystone)

Miami spedisce in vacanza Capela e gli Hawks

Il centro ginevrino non incide in gara-5 dei quarti di Conference, tirata fino all'ultimo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sfortunata finalista di Conference dello scorso campionato, quest'anno Atlanta è tristemente costretta a farsi da parte già al primo turno dei playoff NBA. Il sogno di mettere i bastoni tra le ruote ai forti Miami Heat, padroni della regular season ad Est, è durato soltanto lo spazio di cinque partite: questi ultimi, malgrado il forfait di Jimmy Butler (monumentale in gara-4), non hanno infatti esitato nel trasformare il primo match point a disposizione, chiudendo la serie sul 4-1 con il combattuto 97-94 casalingo della FTX Arena.

Un epilogo, sul fronte Hawks, che per Clint Capela si è rivelato amaro anche dal punto di vista personale. Il centro ginevrino, messo ko dai persistenti dolori al ginocchio destro nel corso del terzo quarto, ha potuto beneficiare di soli 19'25" di gioco, nei quali ha raccolto due punti e otto rimbalzi (deficitario il differenziale di -16, il peggiore di serata).

 

 

Condividi