Basket

"Non c'erano le condizioni per andare avanti"

Ettore Messina spiega come è nata la decisione di annullare l'Eurolega

  • 26 maggio 2020, 18:53
  • 10 giugno 2023, 01:17
Ettore Messina

Con il CSKA ha vinto l'ultimo trofeo continentale

  • Keystone

Mentre il calcio europeo piano piano cerca di ritornare a giocare e spera ancora di chiudere ad agosto Champions ed Europa league, il basket ha alzato bandiera bianca a causa del coronavirus. È di ieri la decisione di annullare le due coppe principali, presa dalle 11 società proprietarie del marchio Eurolega, di cui fa parte anche l'Olimpia Milano di Ettore Messina.

"Credo che sia stata la decisione più giusta perché non c'erano le condizioni organizzative adatte, considerando che nei vari paesi l'emergenza virus viene affrontata in modi diversi - ha spiegato il 61enne, vincitore con la Virtus Bologna e con il CSKA Mosca di quattro edizioni del massimo torneo continentale - Nonostante l'Eurolega abbia fatto di tutto per ripartire, ci si è resi conto che anche la protezione dei giocatori era fondamentale".

In questo momento sappiamo quando inizieranno le due competizioni e quindi abbiamo la possibilità di programmare e di aspettare con meno ansia le decisioni che vengono prese dalle autorità

Ettore Messina

In fase di decisione anche la posizione dei protagonisti sul parquet ha avuto il suo peso: "I club si sono trovati subito d'accordo, ma la posizione dell'Associazione dei giocatori ha avuto sicuramente la sua rilevanza". Ed ora si ripartirà da zero il primo ottobre: "Iniziare con le stesse squadre di quest'anno penso che sia la soluzione più saggia", ha concluso Messina.

Il servizio con Ettore Messina (Rete Uno Sport 26.05.2020, 12h30)

RSI Basket 26.05.2020, 13:22

Ti potrebbe interessare