Sogno olimpico rinviato al 2026
Sogno olimpico rinviato al 2026 (Keystone)

Breezy Johnson rinuncia alle Olimpiadi

La statunitense, candidata alle medaglie, non riuscirà a recuperare dall'infortunio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Breezy Johnson, che sarebbe stata tra le candidate a una medaglia nelle specialità veloci, ha dovuto alzare bandiera bianca per i Giochi Olimpici di Pechino. La statunitense non riuscirà infatti a riprendersi in tempo dall'infortunio subito a un ginocchio a causa di una caduta in allenamento a Cortina d'Ampezzo. La 26enne questo inverno ha chiuso tre volte al 2o posto in discesa dietro a Sofia Goggia. In forse rimane sempre la partecipazione pure dell'italiana, alle prese con i postumi di un capitombolo.

"C'è un grosso pezzo di cartilagine che si è spostato. Potevo provare a gareggiare nonostante questo, ma non penso che partecipare senza essere al massimo sia intelligente. Avrei rischiato di fare più danni. Volevo davvero tanto diventare campionessa olimpica, ma la realtà è che i rischi, e ci sono sempre dei rischi, sono più preponderanti in questo momento". L'americana ha poi già rilanciato il sogno per il 2026.

Condividi