Tutta la gioia della 30enne di Comano
Tutta la gioia della 30enne di Comano (Keystone)
1. Lara Gut-Behrami
01:13.51
2. Mirjam Puchner
+00:00.22
3. Michelle Gisin
+00:00.30
Tabellino Risultati e classifiche

Lara Gut-Behrami campionessa olimpica!

Nel super G di Yanqing con la ticinese sul podio anche l'altra elvetica Michelle Gisin

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

dall'inviato a Yanqing Luca Steens

Lara Gut-Behrami si è laureata per la prima volta campionessa olimpica, conquistando il super G a Beijing 2022 qualche giorno dopo essersi già messa al collo il bronzo in gigante e diventando così la seconda ticinese ad imporsi nello sci alpino alle Olimpiadi dopo Michela Figini, oro in discesa nel 1984! La 30enne, alla terza medaglia ai Giochi in tre discipline diverse (a Sochi era giunta 3a in discesa), ha preceduto l'austriaca Mirjam Puchner e una rediviva Michelle Gisin. Per l'obvaldese si tratta del secondo podio alle Olimpiadi, dopo la vittoria di quattro anni fa in super combinata.

La Gut-Behrami, prima svizzera in assoluto ad imporsi in super G ai Giochi, ha disputato una prova ancora una volta tutta grinta, stando però attenta a non incidere troppo sulle lamine nelle curve per andare a unire le corone mondiale e olimpica nella specialità. Non convintissima della sua prestazione una volta passato il traguardo, a poco a poco ha potuto allargare il sorriso, per infine alzare le braccia al cielo. Con questo trionfo supera definitivamente la Figini (un oro e un argento alle Olimpiadi, un titolo e due secondi posti ai Mondiali), in testa alle gerarchie della sciatrice ticinese più vincente della storia. L'atleta di Comano in bacheca vanta pure due ori, tre argenti e tre bronzi iridati.

La Gisin dal canto suo è riuscita a salire sul podio grazie a una grande seconda parte di gara. Non ha saputo brillare invece Corinne Suter (+0"98), preceduta in classifica pure da Jasmine Flury (+0"92), che ha rovinato una bella gara facendosi portare troppo larga nelle curve della parte centrale. Non sembrano essere invece le Olimpiadi di Mikaela Shiffrin, che dopo le due eliminazioni nelle predilette specialità tecniche, oggi è finita lontana dalle migliori.

 

 

 

 
Condividi