Lo sci potrebbe regalarci soddisfazioni
Lo sci potrebbe regalarci soddisfazioni (Keystone)

Saranno 168 i rossocrociati a Pechino

Con le ultime selezioni dello sci si è completata la delegazione Svizzera ai Giochi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Con le ultime selezioni può dirsi completata la delegazione elvetica che partirà per i Giochi Olimpici di Pechino. A prendere il via alla manifestazione, che comincerà il 4 febbraio, ci saranno ben 168 atleti rossocrociati. In particolare gli ultimi ad entrare a far parte del gruppo che partirà per la Cina sono stati gli atleti dello sci, con 11 rappresentanti in campo femminile (Gisin, Gut-Behrami, Hählen, Holdener, Flury, Nufer, Rast, Suter, Ellenberger, Kolly e Danioth) e altrettanti in quello maschile (Aerni, Caviezel, Feuz, Hintermann, Meillard, Murisier, Odermatt, Rogentin, Yule, Zenhäusern e Chabloz).

Se raggiungeremo le 15 medaglie di PyeongChang saremo soddisfatti Ralph Stöckli

Si dice ovviamente entusiasta il capo delegazione di Swiss Olympic Ralph Stöckli: "Non vedo l'ora di assistere alle performance dei nostri atleti. Abbiamo una squadra molto equilibrata e molti atleti che possono regalarci delle medaglie". Naturalmente coronavirus permettendo: "È chiaro che il numero di medaglie che potremo conquistare dipenderà anche da come la nostra organizzazione riuscirà a gestire sul posto le incognite legate alla pandemia".

 
 
Condividi