Rimaste a guardare
Rimaste a guardare (Keystone)

Tirinzoni cede alla Svezia e perde il bronzo

La Svizzera paga un altro approccio poco convincente nella finalina olimpica

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

dall'inviato a Pechino Federico Fiorito

Silvana Tirinzoni e il suo team lasciano Pechino senza medaglie. Dopo aver dominato il round robin, le rossocrociate sono incappate nella seconda sconfitta consecutiva nelle fasi finali, perdendo la sfida per il bronzo nel curling femminile contro la Svezia. Le scandinave, già campionesse olimpiche quattro anni fa a PyeongChang, si sono imposte per 9-7.

All'Aquatics Centre le argoviesi hanno avuto come ieri un avvio complicato nel confronto, facendosi subito rubare il primo end, ma limitando tutto sommato i danni. Le troppe imprecisioni del quartetto elvetico (soprattutto di Esther Neuenschwander ed Alina Pätz) hanno però permesso al team di Anna Hasselborg di allungare di due nella quarta manche e di tre nella sesta, dopo un misero punticino elvetico prima della pausa.

Sul punteggio di 6-2 le svedesi hanno proposto un gioco più aggressivo sulla casa, controllando con sufficiente sicurezza il tentativo di rimonta delle elvetiche e salendo con pieno merito sul gradino più basso del podio di Beijing 2022.

 

 

Condividi