Il tecnico bianconero
Il tecnico bianconero (Ti-Press)

"È una partita che può decidere qualcosa"

Celestini sa che il San Gallo domani metterà a dura prova il suo Lugano

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Quella di domani a San Gallo, dove il Lugano si presenterà senza lo squalificato Covilo, il non convocato Brlek e gli infortunati Yao e Macek, è una sfida che conta molto per i bianconeri. "È una partita che può decidere qualcosa a livello di classifica - ha spiegato nell'intervista pubblicata sul sito internet dell'FCL coach Fabio Celestini - vincendo si può creare un buco importante per, può darsi, guardare in avanti piuttosto che indietro. Loro ci metteranno sotto pressione e non sarà facile giocare, quindi per noi sarà un ottimo test sia livello difensivo sia offensivo".

Stiamo cercando tutti insieme la nostra strada Fabio Celestini

"Quello che mancavano erano i risultati e quindi il coraggio - ha proseguito Celestini - ma soprattutto non avevamo lo spirito di squadra adatto. Sotto questo aspetto siamo migliorati e lo si è visto anche contro il Basilea, perché dopo il gol incassato al loro primo tiro invece di disunirci ci siamo compattati ed ognuno ha dato il meglio di sé. Chiaramente i punti conquistati ultimamente ci hanno dato una mano, penso alle vittorie di Lucerna e Zurigo e ai pareggi contro Basilea e Sion".

Dopo l'amarezza iniziale, anche la sconfitta contro lo Young Boys l'abbiamo vista come una crescita positiva Fabio Celestini

Da valutare, in casa Lugano, restano le condizioni di Junior, che si è leggermente stortato una caviglia proprio sul finire dell'allenamento odierno.

 
Condividi