calcio svizzero

“Lo scavo generale procede verso la creazione delle tribune”

Avanzano secondo i tempi i lavori del PSE, che dovrebbero terminare nel 2028

  • 12 February, 12:47
  • 12 February, 13:58
  • FCL
  • LUGANO
  • SPORT
PSE

Il cantiere a Cornaredo

  • RSI.ch

In Ticino un’opera come il PSE di Lugano non si era mai vista, né per la grandezza né per la sua portata, presente e futura. Un polo sportivo, quello in costruzione a Cornaredo, che dopo anni di trafila burocratica ha visto la luce verde qualche mese fa. “Lo scavo generale è attualmente all’80% del completamento, per quanto riguarda l’arena sportiva - ha dichiarato il direttore esecutivo HRS Real Estate David Dalsass - Lo staff è composto da un’ottantina di persone e con l’avanzare del cantiere aumenterà fino a raggiungere picchi attorno ai 120 impiegati, quando si dovrà procedere con la realizzazione delle strutture interne. Come ogni cantiere ci sono state delle difficoltà iniziali e degli imprevisti geologici riscontrabili solo con l’avvio dei lavori, ma sono stati prontamente risolti così da mantenere le tempistiche di consegna”.

Assieme al FCL stiamo cercando un campo esclusivo per gli allenamento della prima squadra

Roberto Badaracco, vicesindaco Lugano

Un cantiere che ha creato comunque dei grattacapi logistici relativi alla viabilità e all’uso dei campi da parte delle società sportive del comprensorio. “È difficile accontentare tutti, ma Lugano deve entrare nella dimensione di città grande dove più luoghi danno vita e movimento, grazie anche a infrastrutture, come il PSE, portatrici di interesse pubblico - ha sottolineato il vicesindaco Roberto Badaracco - Anche al Centro Sportivo al Maglio siamo stati e siamo ancora in linea con i tempi, con le strutture presenti e l’aggiunta di quelle necessarie ci auguriamo che entro la fine del 2024 avremo completato tutti i lavori”.

Lavoriamo con la città per trovare le soluzioni migliori per facilitare il lavoro della prima squadra

Martin Blaser, CEO FC Lugano

Con l’avvio dei lavori non solo la città si è lanciata verso una nuova posizione di rilievo, ma anche la società stessa può di che gioire di questo progetto. “Siamo soddisfatti, se guardiamo altre realtà come Zurigo e Aarau che sono più di 20 anni che si discute di un nuovo stadio ma non ci sono ancora dei cantieri... noi possiamo essere contenti del progresso del progetto”, ha concluso il CEO del Lugano Martin Blaser.

PSE, il servizio sul cantiere (La Domenica Sportiva 11.02.2024)

  • 12.02.2024
  • 08:20

PSE, l'opinione di alcuni ex giocatori del Lugano (11.02.2024)

  • 12.02.2024
  • 08:35
  • Città di Lugano
  • FCL
  • PSE
  • Centro Sportivo al Maglio
  • Ticino
  • Cornaredo
  • Martin Blaser
  • Roberto Badaracco

Correlati

Ti potrebbe interessare