A firma Abubakar il punto del vantaggio
A firma Abubakar il punto del vantaggio (Ti-Press)

Da Cornaredo arrivano subito segnali positivi

Nel primo test invernale il Lugano tiene testa al Basilea, che passa solo nella ripresa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A 17 giorni dall'esordio ufficiale nel girone di ritorno, il Lugano ha inaugurato la serie di amichevoli invernali con il Basilea, in un primo, probante test. Sotto il tiepido sole di Cornaredo, i ragazzi del ritrovato mister Croci-Torti si sono subito ben comportati, dimostrando di aver smaltito al meglio le tossine della breve pausa natalizia. Più del risultato, 2-1 in favore dei renani, oggi importava ritrovare geometrie e mettere preziosi minuti nelle gambe, missione pienamente riuscita.

Schierati in campo con il neoacquisto Haile-Selassie, ma senza pedine fondamentali come Ziegler, Lavanchy o capitan Sabbatini, i padroni di casa hanno rotto gli indugi al 28', quando Abubakar si è avventato con lestezza su un pallone rimasto incustodito all'altezza del dischetto. La reazione rossoblù è invece arrivata soltanto nella ripresa, segnata dalla consueta girandola di cambi (tra questi anche quello che ha portato al debutto dell'ex di turno Durrer): di Liam Chipperfield (figlio di Scott) e Fernandes i punti che hanno ribaltato il parziale. Da segnalare inoltre le due aste, una per tempo e per parte, colpite da Kasami e Seferaj.

A Cornaredo si rivede Guillermo Abascal

A tre anni e mezzo di distanza dalla sua ultima apparizione sulla panchina bianconera, Guillermo Abascal è tornato a respirare oggi l’ambiente di Cornaredo. Il neo assistente allenatore del Basilea, designato a supporto del confermato Patrick Rahmen al pari di Boris Smiljanic, ha analizzato la partita dalla tribuna al fianco di un suo collaboratore, fornendo informazioni al tecnico seduto in panchina attraverso l’utilizzo di un auricolare. Una metodologia - innovativa per il campionato svizzero – che avremmo voluto approfondire, ma a causa di una regola interna al club renano che vieta il rilascio di interviste da parte di componenti entrati da poco a far parte dello staff non è stato possibile avvicinare il 32enne spagnolo.

 
 
Condividi