Il tecnico Patrick Rahmen punta in alto
Il tecnico Patrick Rahmen punta in alto

EuroBasilea tra viaggi infiniti e sfide esotiche

I renani stasera contro il Qarabag nel primo match di Conference League

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un discreto tornaconto finanziario ma anche viaggi lunghissimi e, spesso, avversari dai nomi non certamente altisonanti. Questa è la neonata Conference League che questa sera entra nel vivo con la prima giornata della fase a gironi (dopo un paio di anticipi giocati martedì). Un torneo, il terzo a livello continentale per importanza, al quale prende parte anche il Basilea che, alle 18h45, sfiderà oggi a Baku gli azeri del Qarabag, in un Gruppo H in cui sono inseriti i kazaki del Kairat Almaty e i ciprioti dell'Omonia Nicosia. Sono quattro milioni i franchi già messi in tasca dai renani per la partecipazione a questa coppa, ma sono anche 22mila i chilometri che i rossoblù dovranno percorrere per le tre trasferte. "I viaggi saranno piuttosto lunghi - ammette il tecnico Patrick Rahmen - Fortunatamente all'interno della nostra organizzazione ci sono persone che si occupano di questi aspetti, quindi per noi non c'è nessuna preoccupazione perché siamo certi che troveranno la soluzione giusta per ovviare a tutte quelle ore di volo".

Sicuramente non abbiamo trovato avversari molto attrattivi, noi però non sottovaluteremo nessuno Patrick Rahmen

La formazione elvetica, come detto, sarà confrontata con sfide non particolarmente stuzzicanti (almeno per la caratura degli avversari), ma comunque piuttosto ostiche. "Certo non sono nomi super interessanti per i nostri tifosi - ha continuato il tecnico del Basilea - Dovremo comunque fare in modo durante l'inverno di essere ancora in corsa in Europa. Sarà il nostro obiettivo e siamo sicuri di riuscirci".

 
 
Condividi