Mattia Croci-Torti spera che le sue richieste vengano ascoltate dal club
Mattia Croci-Torti spera che le sue richieste vengano ascoltate dal club (rsi.ch)

Il Crus chiede "gente pronta", ecco Arigoni

Lugano ad un passo dalla firma del giovane centrale difensivo ticinese del Grasshopper

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

In attesa che mercoledì arrivi in Ticino il gran patron Joe Mansueto, il Lugano inizia a tirare i primi bilanci con un occhio ovviamente già rivolto al futuro. "Domani ci siederemo al tavolo per capire le cose che sono andate, quelle che non sono andate e cercheremo di sistemare il tutto per poter partire la prossima stagione con le vele spiegate", ha spiegato al microfono di Armando Ceroni il tecnico Mattia Croci-Torti, fresco di conferma sulla panchina bianconera.

Ma, come detto, lo sguardo punta alla prossima stagione, con un cambio di strategia del Lugano in ambito di mercato. "Noi ora abbiamo bisogno di giocatori pronti - ha continuato il tecnico bianconero - La qualificazione per i preliminari di Conference League ci costringe ad arrivare lì non con una rosa grandissima, perché non abbiamo bisogno di avere due squadre, ma comunque con dei giocatori pronti. Giocatori che non dobbiamo aspettare per tre-quattro mesi prima che siano in forma, ed è quello che ho detto alla società. E spero di essere accontentato". Tra questi sembra esserci uno dei maggiori talenti del calcio ticinese, ovvero Allan Arigoni, 23enne difensore centrale, reduce da un'ottima stagione personale con il Grasshopper condita da 36 presenze e anche due gol.

È stato un periodo molto bello però adesso sono una persona stanca Mattia Croci-Torti

La stagione del Lugano e del Crus è stata piena di soddisfazioni, ma anche decisamente sfiancante. "Adesso devo staccare un pochettino, perché questi mesi sono stati intensi soprattutto a livello nervoso - ha confermato il 40enne momò - L'immagine più bella di quest'annata è stata il rigore di Celar in semifinale contro il Lucerna. Quella è stata la partita che ha mostrato una volta di più la forza di questa squadra". Intanto la società bianconera si consolida anche a livello finanziario, con uno sponsor legato all'Alto Adige, regione che sarà pure il luogo del prossimo ritiro estivo dei ticinesi.

La semifinale contro il Lucerna per me resterà per sempre una partita epica Mattia Croci-Torti
 
Condividi