Già all'opera con la maglia bianconera
Già all'opera con la maglia bianconera (Keystone)

"Il Lugano mi ha fatto sentire voluto"

Lukas Mai racconta i motivi che lo hanno spinto ad approdare a Cornaredo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Ha marcato Robert Lewandowski, è nel giro dell'under 21 tedesca e a Lugano raccoglie l'importante eredità di Mijat Maric. Non un compito da poco per il 22enne Lukas Mai, che dovrà dimostrare di essere all'altezza della missione affidatagli, dopo una stagione trascorsa in 2a Bundesliga con la maglia del Werder Brema: "Ho parlato con Da Silva e Croci-Torti e ho avuto subito una buona impressione - ha dichiarato il centrale tedesco - non è stata la possibilità di poter disputare i preliminari di Conference League, a convincermi è stato il fatto di sentirmi voluto e coccolato".

La Super League è un torneo che valorizza i giovani e a Lugano vogliono contribuire alla mia crescita Lukas Mai

Per il giovane difensore l'esperienza in Ticino è dunque una tappa importante per la sua carriera: "A 22 anni credo di aver terminato il mio periodo di apprendistato e ora mi sento pronto per muovere un ulteriore passo nel mondo del calcio. È la mia prima esperienza all'estero e la mia prima anche in un massimo campionato, malgrado due presenze con il Bayern Monaco quando avevo solo 18 anni, a Lugano vogliono farmi crescere e per questo ho deciso di venirci".

 
Condividi