Decisivo l'asse Amoura-Steffen
Decisivo l'asse Amoura-Steffen (freshfocus)
Sion
2
Lugano
3
  • 24' Cyprien
  • 76' (A) Doumbia
  • 3' Amoura
  • 33' Steffen
  • 90'+4 Celar
Tabellino Risultati e classifiche

Il Lugano riprende al meglio il campionato

Nella prima ufficiale del 2023 i bianconeri superano all'ultimo respiro il Sion dei tanti ex

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Lugano continua a fare sul serio. Dopo oltre due mesi di pausa, i bianconeri hanno ripreso il campionato di Super League trovando la posta piena, per la terza volta consecutiva, nel 3-2 maturato in trasferta contro il Sion degli ex Celestini, Ziegler e Lavanchy. Un successo questo, che ha confermato il bilancio positivo dei ticinesi in terra vallesana con 6 vittorie e 4 pareggi negli ultimi 11 incontri, di buon auspicio anche per l'imminente quarto di finale di Coppa Svizzera.

In un Tourbillon quest'oggi ghiacciato nella corsia davanti alle panchine, Croci-Torti ha effettuato quattro cambiamenti rispetto all'ultima uscita in campionato schierando inoltre Osigwe tra i pali. Pronti via e i ticinesi si sono subito portati in vantaggio dopo soli 3' con Amoura, sugli sviluppi di un cross rasoterra dalla sinistra di Steffen. L'esterno della Nazionale si è poi reso responsabile di una palla persa che ha permesso ai padroni di casa di trovare in maniera beffarda il punto del pareggio al 24' con Cyprien alla prima vera occasione. Poco male perché al 33' ancora l'asse Amoura-Steffen ha riportato in avanti gli ospiti, ma questa volta a infilare Lindner è stato il numero 11.

A inizio ripresa il Lugano è stato costretto a compiere un altro cambio forzato, oltre a quello di Mai uscito per infortunio al 36', con Aliseda che ha preso il posto di un acciaccato Amoura. Il Sion dal canto suo, privo di Balotelli squalificato, ha alzato il baricentro rendendosi più volte pericoloso dalle parti di Osigwe e acciuffando il pareggio con un goffo autogol di Doumbia al 76'. Ma quando il pari sembrava ormai scritto i bianconeri, oggi in rosso, hanno trovato il gol dei tre punti con Celar al 94', che oltre a diventare il capocannoniere del campionato ha consegnato il secondo posto in classifica.

 

Legato a Sport e Musica (22.01.2023)

Condividi