Ronaldo gioisce dopo il provvisorio 1-1
Ronaldo gioisce dopo il provvisorio 1-1 (Keystone)
Juventus
2
Ferencvaros
1
  • 35' C.Ronaldo
  • 90'+2 Morata
  • 19' Uzuni
Tabellino Risultati e classifiche

Juventus e Barcellona avanti secondo logica

I bianconeri soffrono più del previsto ma superano il Ferencvaros, bene Dortmund e PSG

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Come facilmente pronosticabile al termine dei sorteggi relativi alla fase a gironi, Juventus e Barcellona - le due principali indiziate a battagliare per la vetta del Gruppo G - si sono guadagnate il diritto di disputare gli ottavi di Champions League con largo anticipo. Eppure, per i torinesi, la quarta giornata si era aperta col brivido: merito della grinta messa in campo dal Ferencvaros, passato per primo e ribaltato soltanto nei recuperi, quando l’incornata di Morata ha sancito il definitivo 2-1. Senz'altro meno laboriosa la serata dei Blaugrana, che, debilitati dalle molte assenze (tra cui quella di Messi, al quale è stato concesso un turno di riposo), hanno superato l’ostacolo Dynamo Kiev grazie alla doppietta di Braithwaite, a Dest e a Griezmann, protagonisti nel 4-0 finale.

Nel Gruppo F, Borussia Dortmund e Lazio si sono ambedue confermate su eccellenti livelli di forma, compiendo un allungo probabilmente decisivo in ottica passaggio del turno. I gialloneri di coach Favre, nelle cui file hanno trovato spazio Bürki e Akanji, hanno archiviato la pratica Bruges con un insindacabile 3-0, mentre gli italiani, sempre secondi a -1, si sono aggiudicati un match, quello con lo Zenit, spettacolare sin dalle battute iniziali (3-1 il punteggio).

Per quanto concerne il Gruppo H, infine, l’agguerrita lotta a tre tra Manchester United, PSG e Lipsia continua ad animare la parte alta della classifica. Una classifica ancora guidata dai Red Devils, rivelatisi boccone indigesto per un Basaksehir presentatosi all’Old Trafford privo di grandi argomenti e, pertanto, logicamente sopraffatto per 4-1. Dietro, in virtù dell’1-0 nello scontro diretto, i francesi possono festeggiare l’aggancio ai tedeschi, raggiunti a quota sei punti.

 
 
 
Condividi