Ticinesi troppo timidi
Ticinesi troppo timidi (Ti-Press)
Lugano
1
Thun
3
  • 60' Lavanchy
  • 40' Spielmann
  • 55' Spielmann
  • 58' Sorgic
Tabellino Risultati e classifiche

La prima del nuovo anno è da incubo

Un Lugano opaco è stato superato a Cornaredo dal Thun

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il 2019 del Lugano non poteva iniziare peggio. Opposti su un campo di Cornaredo comunque in discrete condizioni al Thun, terza forza del campionato, i bianconeri hanno offerto una prova opaca e sono stati giustamente sconfitti per 3-1. A fare la differenza, in una partita in cui non sono mancati gli spazi e le occasioni da gol, è stato il tridente dei bernesi, molto ispirato sull'asse Tosetti, Sorgic e Spielmann. È stato d'altro canto più deludente quello mandato in campo da Celestini, con Bottani, Junior e Gerndt attivi ma davvero troppo imprecisi.

Che la sfida non fosse nata sotto una buona stella lo si era capito fin da subito, con il tecnico dei ticinesi costretto a rinunciare a Crnigoj nel riscaldamento, sostituito all'ultimo da Lavanchy, autore del punto della bandiera dei padroni di casa al 60'. In precedenza però il Thun aveva già ipotecato la sfida, andando in rete con due bellissime conclusioni di Spielmann (davvero da sottolineare la sua prestazione) e con il solito Sorgic. Nel Lugano, che nel secondo tempo ha potuto contare su Sadiku e Janko, da rivedere c'è pure un reparto difensivo non esente da colpe. Altrimenti sarà ardua impresa andare a cogliere dei punti a Sion domenica, quando in programma c'è la prima trasferta del nuovo anno.

 
Condividi