L'ex capitano durante una partita con la Nazionale
L'ex capitano durante una partita con la Nazionale (freshfocus)

Lichtsteiner dice addio al calcio giocato

Dopo l'esperienza in Germania, il 36enne appende gli scarpini al chiodo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo quasi un ventennio tra i professionisti, il nostro ormai ex capitano della Nazionale Stephan Lichtsteiner ha lasciato il calcio giocato. L'annuncio è arrivato oggi in conferenza stampa a Muri dallo stesso interessato che, dopo l'esperienza all'Augsburg in Germania, da più di un mese era senza squadra.

Il 36enne di Adligenswil ha cominciato la sua carriera da professionista nel Grasshopper con il quale si è laureato campione svizzero nel 2003. Dopo le esperienze al Lilla e alla Lazio, nel 2011 si è trasferito alla Juventus. Nel club bianconero è arrivata la maggior parte dei titoli conquistati: 7 scudetti, 4 Coppe Italia e 3 Supercoppe Italiane. Nelle ultime due stagioni, Lichtsteiner ha giocato con Arsenal e Augsburg, dove ha chiuso la sua carriera con un totale di 624 presenze, 30 gol e 48 assist.

Grazie a 108 partite e 8 reti con la Nazionale, il terzino svizzero è terzo nella classifica all-time di presenze in maglia elvetica, e si ferma a soli 10 gettoni dal primo posto occupato da Heinz Hermann. Con i colori rossocrociati, Lichtsteiner ha preso parte a tre Mondiali (Sudafrica 2010, Brasile 2014 e Russia 2018) e a due Europei (Austria-Svizzera 2008 e Francia 2016).

È un motivo d‘orgoglio poter disputare oltre 100 partite internazionali per il proprio paese, ogni singolo incontro è stato un privilegio Stephan Lichtsteiner

 
Condividi