L'obiettivo europeo rischia di sfuggire di mano ai bianconeri
L'obiettivo europeo rischia di sfuggire di mano ai bianconeri (Keystone)
Zurigo
3
Lugano
0
  • 37' (R) Marchesano
  • 54' (R) Marchesano
  • 58' Kramer
Tabellino Risultati e classifiche

Lugano, le sconfitte ora iniziano a pesare

Bianconeri battuti dallo Zurigo al Letzigrund, è il quarto ko nelle ultime cinque partite

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I due posti per la Conference League rischiano sempre più di sfuggire di mano al Lugano che, in occasione della 32a giornata di Super League, ha rimediato una netta sconfitta per 3-0 per mano dello Zurigo al Letzigrund. Un ko, il quarto nelle ultime cinque partite (Coppa Svizzera compresa), che fa scivolare i bianconeri a quattro punti dal terzo posto, visti i successi di Basilea e Servette, quando mancano solo quattro giornate al termine del campionato.

I ticinesi hanno faticato fin dai primi istanti, confrontati con un avversario decisamente più aggressivo e agguerrito. Kramer e Domgjoni hanno sfiorato il gol nei primi minuti e al 37' è arrivato il vantaggio degli zurighesi. Maric ha respinto una conclusione ancora di Domgjoni (in modo irregolare, secondo la valutazione dell'arbitro al VAR) e Marchesano non ha fallito dal dischetto. Nella ripresa sono entrati Covilo e Lungoyi per gli acciaccati Maric e Bottani, ma la situazione non è certamente migliorata. Anzi, proprio i due subentrati hanno portato alle successive reti firmate dagli uomini di casa. Covilo ha strattonato Nathan in area - e Marchesano ha raddoppiato ancora su rigore al 54' - e quattro minuti più tardi un erroraccio a metà campo di Lungoyi ha fatto scattare il contropiede zurighese, concretizzato in modo impeccabile da Kramer. Un gol, questo, che ha messo la parola fine con largo anticipo ad una partita in cui il Lugano non ha praticamente marcato presenza.

 
 
Condividi