Custodio si dispera per il doppio giallo a inizio ripresa
Custodio si dispera per il doppio giallo a inizio ripresa (Keystone)
San Gallo
3
Lugano
2
  • 53' Hefti
  • 63' Babic
  • 73' Itten
  • 10' Holender
  • 90'+4 Holender
Tabellino Risultati e classifiche

Lugano rimontato a San Gallo

I bianconeri passano in vantaggio, ma in 10 subiscono tre reti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Cambiano il risultato e le modalità, ma il Lugano a San Gallo nella quinta giornata di Super League è andato incontro alla terza sconfitta consecutiva. Dopo avere chiuso il primo tempo sull'1-0, i bianconeri sono stati rimontati dai padroni di casa, capaci di imporsi per 3-2 al termine di una partita che non mancherà di far discutere.

La sfida è iniziata male per i sangallesi che al 6' hanno fallito dal dischetto (parata di Baumann) l'occasione per portarsi subito in vantaggio. Dopo soli quattro minuti, il Lugano è stato lesto ad approfittarne alla prima vera occasione, con Holender in rete per la prima volta. A inizio ripresa la storia della partita ha trovato però una svolta con l'espulsione di Custodio. I biancoverdi hanno preso il controllo del gioco, rendendo vane le sostituzioni operate da Celestini per rimediare all'inferiorità numerica. Hefti al 54' ha pareggiato i conti, Babic e Itten nei venti minuti successivi hanno messo a segno le reti del successo. Nel recupero Holender ha accorciato mettendo a segno la personale doppietta, ma l'assalto finale è stato vano.

Tre episodi dubbi

Da parte bianconera non sono mancate proteste all'indirizzo di alcune decisioni arbitrali. In primis il rigore assegnato al San Gallo (non rivisto dal VAR), la fiscale doppia ammonizione a Custodio e infine il giallo sventolato a Quintillà per un intervento molto duro su Aratore.

 
 
 
 
 
Condividi