Il selezionatore della Nazionale
Il selezionatore della Nazionale (rsi.ch)

"Mattia è in fiducia, merita questa chance"

Yakin spiega le ragioni della convocazione di Bottani e dell'assenza di Marchesano

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Finalmente è arrivato il momento di Mattia Bottani in Nazionale. L'attaccante del Lugano fa parte del gruppo che dovrà affrontare i primi quattro impegni di Nations League, tra i quali è previsto un doppio confronto con il Portogallo e le sfide a Spagna e Repubblica Ceca. "Conosco Mattia da molto tempo. L'ho sempre osservato volentieri e trovo che sia un giocatore incredibilmente dinamico e molto intelligente - ha spiegato Murat Yakin - Con la vittoria in Coppa Svizzera sta vivendo un periodo di grande fiducia. Mi sembra giusto che possa giocarsi la sua chance, nell'ottica di ricevere altre chiamate".

In rossocrociato non vi sarà nessun giocatore dello Zurigo campione, compreso ovviamente il fantasista Antonio Marchesano. "Anche Antonio lo conosco molto bene, ma credo che nella sua posizione, al centro del campo, abbiamo diversi giocatori di alto profilo e abituati a palcoscenici internazionali - ha analizzato il selezionatore della Nazionale - Non è dunque una decisione contro Marchesano. Lui sarà in ogni caso di picchetto nel caso che qualcuno dovesse farsi male".

Abbiamo delle qualità e intendiamo giocarci le nostre carte

Sugli obiettivi in un girone proibitivo, il 47enne renano è rimasto con i piedi ben piantati per terra. "Il gruppo è sicuramente tosto. L'obiettivo minimo è certamente quello di mantenere la categoria, ma l'approdo alle Final Four sarebbe un bel traguardo e credo che se raggiungiamo un buono stato di forma, abbiamo le nostre carte da giocare - ha concluso Yakin - La cosa più importante per noi è poter preparare e giocare al meglio delle partite con squadre del calibro di Spagna e Portogallo".

 
Condividi