Calcio

"Nessuno può più restare indifferente"

Intervista a Lucien Favre, tornato pure lui sui campi col suo Borussia Dortmund

  • 6 aprile 2020, 13:24
  • 9 giugno 2023, 23:50
Lucien Favre

"Proviamo ad allenarci come se dovessimo riprendere da un momento all'altro"

  • Keystone

"Cerchiamo di prepararci con l'idea che il campionato riprenda da un momento all'altro, così 'a freddo', subito con una partita ogni tre giorni". Lucien Favre cerca di descrivere così questa nuova routine imposta al suo Borussia Dortmund che - un po' prima delle altre squadre di Bundesliga, in campo da oggi - ha ripreso ad allenarsi. Ovviamente attenendosi agli scrupolosi dettami imposti dalla pandemia di coronavirus, che sta colpendo duramente anche la Germania.

Ci alleniamo su quattro campi, nel rispetto totale delle direttive: ad esempio i giocatori fanno tutti la doccia a casa

Lucien Favre

Anche se la Bundesliga vuole riprendere il prima possibile per salvare tutti quei club attualmente in grossa crisi finanziaria - proponendo una serie di partite a porte chiuse spalmate su più giorni per offrire un massiccio palinsesto televisivo - Lucien Favre sa bene che il calcio in questo momento non può che passare in secondo piano. "Seguo le notizie in tv, quello che sta succedendo è semplicemente incredibile - ha detto l'allenatore dei gialloneri in un'intervista all'agenzia di stampa ATS/Keystone - Sono fiero dei miei giocatori che hanno capito l'importanza di rispettare determinate regole (nessuno degli stranieri del Borussia ha ad esempio lasciato la Germania, ndr)".

Il mondo sta vivendo un vero e proprio 'burnout', è come se la terra si stesse ribellando contro l'azione dell'uomo

Lucien Favre

"Stiamo vivendo in un mondo completamente folle - ha analizzato il 62enne losannese - I problemi con cui siamo confrontati in questo periodo sono giganteschi. Penso ad esempio a quello che sta succedendo da settimane a Lesbo, in Grecia. Assistiamo ad una tragedia umanitaria: questi rifugiati non hanno più nulla e necessitano di un aiuto urgente. Nessuno può rimanere indifferente di fronte a questo dramma".

Calcio, il personale medico canta "You'll Never Wal Alone" (29.03.2020)

RSI Calcio 29.03.2020, 13:41

Ti potrebbe interessare