Il mister dei sottocenerini carica i suoi
Il mister dei sottocenerini carica i suoi (Ti-Press)

"Proveremo a sfatare il tabù Zurigo"

Lugano, Croci-Torti vuole vedere lo spirito giusto nonostante l'assenza di Bottani

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Lugano domani sera è atteso dalla difficile trasferta di Zurigo (diretta su LA2, streaming e Rete Uno dalle 20h30), contro una squadra in salute, come lo è d'altronde quella bianconera. Mattia Croci-Torti nella tradizione conferenza stampa del venerdì ha annunciato che dovrà fare a meno di Mattia Bottani e Stefano Guidotti, e che Mijat Maric proverà ad essere della trasferta ma che di sicuro non partirà dal primo minuto: "La cultura dell'alibi non ce l'ho proprio. Quando manca un giocatore, posso fare affidamento su qualcun altro. Abbiamo lavorato bene con gli altri e noi crediamo in tutti gli elementi che abbiamo a disposizione".

Se un allenatore conosce Marchesano e non prepara qualcosa per giocare contro di lui, non è un allenatore di Super League Mattia Croci-Torti

Lo Zurigo nelle ultime stagioni è diventato un po' la bestia nera dei sottocenerini: "È una squadra che è sempre fatta per arrivare terza. Poi negli ultimi anni non ha avuto costanza. Proveremo a sfatare questo tabù: sappiamo cosa ci aspetta e cosa dobbiamo fare contro una formazione che con il nuovo allenatore gioca molto più offensiva".

Spero che i miei giocatori abbiano capito come e dove fare male agli zurighesi Mattia Croci-Torti

Il tecnico bianconero non teme la cabala, e sprizza positività da tutti i pori: "Vogliamo continuare il trend positivo, ma lo sappiamo come è questo campionato... in un attimo passi dall'essere davanti a essere dietro. La partita di domani ci può dare una mano per affrontare poi Basilea e Young Boys. È un trittico difficile ma  da affrontare nel migliore dei modi e con lo spirito giusto".

 

 
 
Condividi