Si riparte
Si riparte (Ti-Press)

"Questo Lugano è un bel quadro da dipingere"

Fabio Celestini non vede l'ora dell'esordio di domenica contro lo Zurigo al Letzigrund

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Di Marcello Ierace

Riparte dal Letzigrund, con una sfida contro lo Zurigo in programma domenica alle 16h00, la stagione di Super League del Lugano. Un'annata in cui i bianconeri - reduci dall'entusiasmante cavalcata che li ha portati a conquistare un posto ai gironi di Europa League - sono chiamati a confermare quanto di buono fatto nell'ultimo campionato. "Aspettiamo il giorno dell'esordio con impazienza - conferma il tecnico bianconero Fabio Celestini - Il nostro desiderio è quello di far bene nelle tre competizioni, ma soprattutto di essere più tranquilli rispetto alla scorsa stagione anche perché abbiamo lavorato bene quest'estate, creando un gruppo competitivo".

Non sarà facile ripetersi: non dimentichiamo che abbiamo finito al terzo posto con il terzo budget più piccolo della Super League Fabio Celestini

Impegnato sempre con più frequenza nei rapporti col presidente Angelo Renzetti, a seguito della partenza di Giovanni Manna, Celestini ha spostato il suo lavoro dal campo verso palestra e ufficio. "È un ruolo che mi piace molto - conferma l'allenatore - Poi, ripeto, sono molto contento perché in linea generale è la squadra più forte che io abbia mai allenato, sicuramente quella che mi permette maggiori soluzioni. Mi diverto molto ad allenare questo gruppo. Diciamo che è un quadro che posso dipengere con diversi pennelli, se penso ad esempio le possibilità che ho coi trequartisti con Bottani, Rodriguez e Marzouk".

Junior? È tranquillo anche se sa che probabilmente andrà via. Poi c'è sempre l'ipotesi che rimanga... Fabio Celestini

La stagione, come detto, sarà particolarmente impegnativa perché in autunno arriverà l'Europa League. Ma ancora non ci si pensa. Ad esempio, spiega Celestini, "la prepararazione fisica non è stata svolta in funzione degli impegni europei, perché il lavoro fisico oramai viene organizzato a livello quotidiano".

 
Condividi