Julian Weigl, uno dei due feriti
Julian Weigl, uno dei due feriti (Keystone)

Sassaiola contro il bus del Benfica

Due giocatori colpiti e portati in ospedale per precauzione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Due giocatori del Benfica hanno riportato delle ferite in seguito a un attacco al bus della squadra dopo l'incontro di campionato contro il Tondela giovedì sera. Il pullman è stato colpito da un lancio di sassi una volta lasciata l'autostrada per mettersi in direzione del centro di allenamento del club e ad avere la peggio sono stati il tedesco Julian Weigl e il serbo Andrija Zivkovic, entrambi portati precauzionalmente in ospedale. La società di Lisbona ha chiesto alle autorità di aprire un'inchiesta per "identificare gli autori di questo atto criminale".

Anche la Lega lusitana ha condannato "l'attacco alla squadra del Benfica, perpetrato in un momento in cui il calcio portoghese ha unito le sue forze per riprendere un'attività che fa emozionare milioni di persone". Per la cronaca Seferovic (entrato al 75') e compagni non sono andati oltre lo 0-0 contro il Tondela, raggiungendo in vetta alla classifica il Porto, che mercoledì aveva perso contro il Famalicao (2-1).

Condividi