A impartire ordini
A impartire ordini (freshfocus)

"Siebatcheu mi perseguitava a San Bernardino"

Il Lugano di Croci-Torti vuole iniziare il ritorno con un colpaccio contro l'YB

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Fra poco più di ventiquattro ore il Lugano ritornerà in campo dopo la pausa invernale per affrontare i campioni in carica dello Young Boys (domani in diretta dalle 20h30 su LA2, Rete Uno e streaming). E riferendosi ai campioni svizzeri, a Mattia Croci-Torti non può che venire in mente l'ultima partita del girone d'andata, con i bernesi capaci di imporsi 5-0 a Cornaredo. "La figura di Siebatcheu che dopo la tripletta mi saluta con il pallone in mano mi ha perseguitato anche in vacanza al San Bernardino - ha scherzato il Crus - Ho bene in testa quella scena e quella partita: è stata strana, perché l'abbiamo approciata bene ma ci siamo fatti sovrastare dalla loro forza fisica. Ecco, questo non dovrà accadere".

Fuori gioco le grandi, la Coppa resta un grande obiettivo Mattia Croci-Torti

Poco, per il momento, è cambiato a Cornaredo, nonostante i tre movimenti di mercato. Gli obiettivi rimangono dunque gli stessi: "L'intenzione principale rimane quella di salvarsi il prima possibile, perché la società vuole costruire un progetto a lungo termine, passo dopo passo, e la salvezza è la base. Il mercato? I nuovi giocatori sono arrivati per sostituire quelli che non volevano restare. Aliseda comunque ha alle spalle delle aspettative importanti, mentre Haile Selassie ci ha fatto ammattire nella partita di Coppa e lo abbiamo voluto fortemente".

Fra poche ore arriverà un innesto da me richiesto e che ho tanto voluto Mattia Croci-Torti

 

Condividi