Il selezionatore abbraccia Cömert
Il selezionatore abbraccia Cömert (Keystone)

"Sono orgoglioso della mia squadra"

Vladimir Petkovic è soddisfatto dopo la qualificazione ad Euro 2020

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È un Vladimir Petkovic felice quello che si è presentato al termine della netta vittoria su Gibilterra: "Sono contento e orgoglioso della mia squadra, anche se ci sono ampi margini di miglioramento. I giocatori devono cercare di migliorare, si è visto che chi non aveva tanti minuti nelle gambe in queste due partite ha fatto un po' fatica. Spero che possano tutti trovare spazio nelle loro squadre di club da qua all'Europeo e che non ci siano troppi infortuni".

Ero certo che Irlanda e Danimarca avrebbero pareggiato come nella prima sfida Vladimir Petkovic

Il selezionatore della Nazionale non ha comunque vissuto una partita completamente tranquilla: "Questa partita mi ha portato il cuore un po' fuori dal petto, non era certo che venissimo qua a vincere e dopo il primo tempo qualche preoccupazione è uscita. Per fortuna abbiamo giocato alla grande il secondo e abbiamo centrato l'obiettivo, che era quello di segnare tanto ma soprattutto divertirsi".

Mancano otto mesi agli Europei, non so ancora cosa farò dopo Vladimir Petkovic

Il futuro del 56enne di Sarajevo sulla panchina rossocrociata sta già tenendo banco, visto che Petkovic è in scadenza di contratto. Sull'argomento è intervenuto anche il direttore della Nazionale Pier Tami: "Guardando i risultati è innegabile che siamo soddisfatti di quanto fatto da Vlado. Dovremo discuterne con lui, per capire anche quali sono le sue intenzioni".

 
 
Condividi