Un anno tutto da gustare per lo sloveno
Un anno tutto da gustare per lo sloveno (Keystone)

Il "Vélo d'or" assegnato a Primoz Roglic

Intanto Fabio Aru lascia la UAE Emirates per la nuova Qhubeka Assos

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il trofeo "Vélo d'or" che ricompensa il miglior corridore dell'anno secondo una giuria di giornalisti internazionali riuniti da "Vélo Magazine" è stato assegnato a Primoz Roglic. Lo sloveno è stato capace, oltretutto in un anno in cui gli impegni sono stati ravvicinati, di vincere la Vuelta, chiudere secondo il Tour de France e fare sua anche una classica come la Liegi-Bastogne-Liegi. Succede al francese Julian Alaphilippe, al quale non è bastato il successo al Mondiale per riconfermarsi.

Intanto la formazione Qhubeka Assos, che l'anno prossimo prenderà il posto della NTT, ha annunciato di aver reclutato Fabio Aru. Il 30enne sardo, da anni residente in Ticino e che da ultimo correva per la UAE Emirates, in carriera vanta in particolare la conquista della Vuelta 2015 oltre ad aver vinto tappe in tutti e tre i grandi giri.

Condividi