Di qui non si passa
Di qui non si passa (Keystone)

"Il morale della squadra non è intaccato"

Yann Sommer si aspetta una partita interessante contro la Turchia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Yann Sommer è passato dalla delusione della scoppola subita con l'Italia alla gioia per la nascita della secondogenita nel giro di poche ore, e altrettanto rapidamente è stato di nuovo catapultato nell'ambiente della Nazionale rossocrociata, portando un sorriso che si spera possa illuminare la Svizzera in vista della sfida contro la Turchia, decisiva per agguantare gli ottavi: "Dopo la partita ero molto deluso, ma ho subito saputo che mia moglie era all'ospedale ed è stato un misto di stress e felicità. Quando sono tornato ho trovato un gruppo mentalmente sereno e un buon ambiente. Abbiamo parlato di ciò che non ha funzionato, ma ciò non ha intaccato il morale della squadra".

La Turchia ha già perso due volte, quindi anche lei dovrà cambiare qualcosa Yann Sommer

Il portiere, che nonostante i viaggi e le emozioni degli ultimi giorni dovrebbe essere confermato titolare anche per il terzo incontro, inquadra così l'ultima sfida del Gruppo A: "Sarà una partita interessante. Dovremo essere coraggiosi, giocare con fiducia, mettendo da parte la sconfitta con l'Italia, che ormai appartiene al passato. Davanti c'è una nuova pagina, che sarà intensa e importante".

 
Condividi