"Potevo metterne ancora qualcuno" (rsi.ch)

"Sono contento per la mia prima tripletta"

Gavranovic si gode l'ottima serata con uno sguardo verso l'Europeo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'ultima amichevole prima della rassegna continentale ha soddisfatto le attese, con la Svizzera capace di segnare sette reti al Liechtenstein senza subirne. Chi più si è esaltato nella serata del kybunpark è stato Mario Gavranovic, capace di segnare la prima tripletta in carriera con la maglia della Nazionale. "Abbiamo finito questi dieci giorni nel modo migliore - ha commentato il ticinese - Sono contento per la mia prestazione, anche se potevo metterne ancora qualcuno". In chiusura, l'attaccante 31enne si è concentrato sui prossimi appuntamenti: "Tutti quanti sono molto positivi e non vedono l'ora di iniziare, abbiamo più esperienza e ogni tanto gestiamo meglio le partite".

Sono felice di aver visto mia figlia dopo la partita, non la vedevo da dieci giorni Mario Gavranovic

Contento è anche Vladimir Petkovic, che, dopo la scorsa annata piuttosto complicata, nelle cinque partite del 2021 ha solamente assaporato il gusto della vittoria: "Potevamo fare di più, ma sono comunque soddisfatto che siamo riusciti ad uscire da questi dieci giorni senza infortuni e che ho dato minuti a quasi tutti i giocatori". Il tecnico della Nazionale non si è però sbilanciato sulla possibilità di vedere Gavranovic al fianco di Haris Seferovic: "A dipendenza del momento e dell'avversario chi sarà in forma giocherà". Fiducioso è pure Admir Mehmedi che, nonostante i pochi minuti concessi a lui nel suo club, è pronto per la prossima avventura: "Mi sento in forma, l'importante è restare positivi e, se arriveranno i risultati, potrà essere un bell'Europeo".

Anche io ho dubbi su chi potrà giocare sugli esterni contro il Galles Vladimir Petkovic
 
Condividi