Inizio promettente
Inizio promettente (rsi.ch)

"Bisogna continuare a cavalcare l'entusiasmo"

René Matte lancia il weekend dell'Ambrì con Zugo e Ajoie, squadra verso la conferma

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

di Ariele Mombelli

Un inizio così, con tre vittorie in altrettanti incontri, l'Ambrì non lo viveva addirittura dal 2006. Ora - facile dirlo un po' meno applicarlo - c'è da cavalcare l'onda dell'entusiasmo per continuare a raccogliere più punti possibili, a partire dalla sfida casalinga con lo Zugo (venerdì) e dalla trasferta a Porrentruy con l'Ajoie (sabato). "Sicuramente è meglio iniziare con tre vittorie piuttosto che con tre sconfitte e in questo senso l'esordio vincente a Zurigo ci ha davvero aiutato - ha spiegato il vice allenatore René Matte - In questo inizio siamo stati anche un po' fortunati, ma ora siamo in fiducia e dobbiamo continuare a lavorare sempre tenendo i piedi per terra. Dobbiamo focalizzarci su quello che possiamo controllare".

Non so se sia l'Ambrì più forte degli ultimi 5 anni, sicuramente la qualità è aumentata ma è davvero troppo presto per dirlo René Matte

La ricetta, per recitare un ruolo di primo piano pure con i campioni svizzeri e poi con i neopromossi, è semplice: "Non dobbiamo cambiare nulla, semplicemente portare in pista almeno la stessa intensità vista in questi primi tre incontri. Di sicuro poi dovremo fare una grande prova difensiva, senza solidità i loro tre primi blocchi possono metterci in difficoltà in qualsiasi momento. Dobbiamo limitare le situazioni di superiorità e le penalità, perché hanno grandi giocatori".

La prima partita in casa è stata vissuta con un entusiasmo contagioso, dobbiamo farci trasportare da questo ambiente René Matte

Seguendo il motto "squadra che vince non si cambia" Luca Cereda sembra logicamente intenzionato a confermare in toto il lineup visto all'opera di recente, con Kneubühler, Regin e Kozun a guidare la prima linea. In porta solito ballottaggio tra Conz, reduce da due partite consecutive, e Ciaccio. Da valutare se con lo Zugo l'allenatore sceglierà di schierare 8 difensori per escludere il 13o attaccante.

I terzetti d'attacco: Kneubühler, Regin, Kozun; Zwerger, Heim, Bürgler; McMillan, Grassi, Pestoni; Bianchi, Kostner, Trisconi; D'Agostini, Dal Pian, Incir.

Le coppie di difesa: I.Dotti, Fora; Burren, Hietanen; Z.Dotti, Fohrler; Hächler, Pezzullo

Portieri: Conz, Ciaccio

 
Condividi